Colleen Hoover "Ero povera e ora scrivo bestseller"

Colleen Hoover, 40 anni, vive in Texas. Ha cominciato a scrivere il suo primo romanzo con un laptop sulle ginocchia, in teatro di provincia perché non voleva perdersi le prove di uno dei figli. Forse perché aveva bisogno di allontanarsi dalla realtà, una realtà che prima del 2012 era fatta di sacrifici. Lei e la sua famiglia vivevano in una roulotte e mangiavano spesso nelle mense pubbliche. Dopo quell'anno per Colleen e la sua famiglia è cambiato tutto. E qui di seguito riportiamo dal suo racconta come è riuscita a passare da una vita precaria a quella di un’autrice tra i bestseller negli Stati Uniti: "Abitavamo in una roulotte circondata da un mucchio di immondizia, non potevamo permetterci il servizio di spazzatura a venticinque dollari al mese. Sono laureta ma al massimo ero riuscita a ottenere un lavoro precario come assistente sociale ma non riuscivo a far quadrare i conti, eppure non eravamo infelici. Ho iniziato a scrivere giusto per far leggere la storia ai miei familiari. Quando la loro reazione fu univoca perché tutti mi chiesero, pieni di curiosità “Ma quando arrivano i prossimi paragrafi?” allora capii che forse qualcosa c’era. Così mi auto-pubblicai, in ebook, senza sapere che la mia vita stava cambiando. Ma ne ebbi contezza solo quando il libro venne inserito nella lista best seller del New York Times. Allora decisi di pubblicarlo con editori tradizionali e di diventare a tutti gli effetti una scrittrice. Per fortuna da allora nella nostra famiglia le cose non sono così diverse. Ora abbiamo una casa grande, ci possiamo permettere più cose, ma siamo sempre gli stessi. Ho lavorato undici ore al giorno, ma ho adorato il mio lavoro e ho amato le donne con cui ho lavorato. Ma adesso è cambiata la mia carriera, ora sono una scrittrice e posso permettermi di vivere di questo".

Advertisement