La solidarietà tra donne fa bene alla salute

Siamo sempre più in una società individualista.

Nonostante ciò, fin dall’antichità, l’unione delle donne è sempre stata e continua ad essere un punto di forza per la condivisione di molti aspetti della vita, dalla crescita del proprio figlio, al lavoro, alla cucina, al commento delle proprie fiction/ telenovelas preferiti, alla risoluzione di problemi tipici della donna, come il ciclo mestruale o la gravidanza.

L’unione tra donne fa la forza. E’proprio vero. Infatti le donne unite possono generare una grande energia vitale e farsi da spalla a vicenda. Negli ultimi anni sono nati numerosi club femminili, pagine social interamente dedicate a iniziative sociali tra donne, e attività di co-working in cui può entrare chiunque abbia un solo requisitoessere donna.

I tanti social network, pensati e creati per interconnettere le donne anche nel mondo 2.0, aggiornano le proprie utenti riguardo a tanti eventi e proposte, sempre rigorosamente declinati al femminile.  In questo modo, le donne si aggregano per fare gruppo, pensare e condividere nuove idee ed iniziative online ed offline, trovando un network di amiche presenti e pronte a offrire consigli di città in città.

Allo stesso tempo sempre più attività co-working si stanno sviluppando.

A New York, per esempio, sta spopolando The Wing, un ampio spazio di ben 930 metri quadri che le fondatrici Audrey Gelman e Lauren Kassan hanno presentato così:

«Le donne si meritano un posto tutto loro in cui potere non solo lavorare ma anche fare networking, scambiarsi idee e avere uno spazio accogliente e stimolante dove trovarsi, con tutte quelle comodità che lo rendono un posto piacevole».

Tutto ciò rientra, perciò, in due parole chiave: social e solidarietà, l’arma a doppio taglio che noi donne da sempre nascondiamo nella borsetta, la nostra tipica borsetta da Mary Poppins.

Gallery

Tags

Advertisement